• Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
   
home Accesso all'informazione Istituzione e finalità del servizio

Chi è online

 27 visitatori online
Istituzione e finalità del servizio PDF Stampa E-mail

1 Istituzione e finalità del servizio

2 Patrimonio, e gestione bilancio

3 Amministrazione, personale e organizzazione del lavoro

4 Ordinamento interno

5 Servizio al pubblico

6 Il diritto del cittadino nell'accesso dei servizi

7 Disposizioni di carattere generale

Titolo 1

ART. 1
Il comune di Latiano riconosce il diritto dei cittadini all’informazione e alla documentazione al fine  di promuovere lo sviluppo della personalità e la consapevole partecipazione alla vita associata.

Il comune di Latiano riconosce il servizio di Biblioteca Comunale quale strumento di acquisizione, organizzazione e pubblico uso dell’informazione e della documentazione.

Il Servizio si propone di favorire lo sviluppo della persona nell’ambito della vita sociale e culturale.

I servizi basilari di consultazione e consulenza bibliografica sono forniti a tutti senza distinzione di residenza e nazionalità nel rispetto delle singole identità culturali.

ART. 2
Sulla base delle leggi nazionali e regionali e per mezzo di apposite convenzioni ed accordi di programma, il Comune promuove l’integrazione della biblioteca Comunale nei sistemi territoriali e funzionali cooperando a tal fine con le biblioteche,gli archivi e le istituzioni culturali,educative e documentarie,con gli altri enti locali ,la Regione e lo Stato.

Coopera con i programmi della Regione Puglia e dell’Amministrazione Provinciale sia per lo sviluppo del servizio Bibliotecario Nazionale che per l’attuazione del Sistema Bibliotecario Provinciale.

ART. 3
La biblioteca tutela e valorizza il patrimonio librario e documentario delle proprie raccolte,curandone l’arricchimento e l’aggiornamento continuo.Essa è punto di riferimento informativo per le istituzioni scolastiche,sociali ,culturali e professionali del territorio.
ART. 4
Sono compiti propri della biblioteca:
  1. raccogliere,conservare ordinatamente e catalogare secondo gli standard ufficiali nazionali e internazionali le pubblicazioni antiche e moderne di autori italiani e stranieri,nonché qualsiasi materiale(a stampa e non) che costituisca elemento utile all’informazione dei cittadini;
  2. istruire,incrementare o aggiornare una raccolta di documentazione storica - territoriale;
  3. fornire gratuitamente a tutti i cittadini,senza limitazione alcuna,un servizio di lettura che sia lo strumento primario di formazione e crescita culturale;
  4. fornire a tutti i cittadini un servizio informativo adeguato e specifico necessario allo sviluppo e all’aggiornamento della propria cultura e della propria preparazione tecnico –professionale;
  5. promuovere,di propria iniziativa o in collaborazione con altri enti o associazioni,studi,ricerche ,convegni e altre manifestazioni attinenti alle proprie finalità;
  6. cooperare con le altre biblioteche territoriali nell’ambito del Sistema Bibliotecari Provinciale;
ART. 5
Il Comune di Latiano, riconoscendo la propria biblioteca come centro di informazione deposita per la sola consultazione ,presso la stessa copia degli atti e degli studi che abbiano rilevanza documentaria nonché copia dei verbali e delle deliberazioni degli organi dell’Amministrazione di cui sia garantita dalla legge e dai regolamenti vigenti la pubblica consultabilità .

Il Comune di Latiano con apposito provvedimento, istituisce presso la Biblioteca Comunale,la Sezione separata d’Archivio (Archivio Storico Comunale) previo parere della Soprintendenza Archivistica..

ART. 6
Il Comune ha l’obbligo di:
  1. assicurare locali ed attrezzature adeguate alla biblioteca e mantenere i locali nelle migliori condizioni d’uso,provvedendo alla loro manutenzione ordinaria e straordinaria;
  2. assicurare con adeguati interventi finanziari,previsti in appositi capitoli di bilanciala migliore efficacia del servizio anche nella sua qualificazione di Centro di Documentazione Territoriale;
  3. dotare la biblioteca, per consentire un efficace erogazione dei servizi,di personale quantitativamente sufficiente e professionalmente qualificato, tenendo presente le valenze tecniche e culturali della professione bibliotecaria;
  4. favorire,sentito il parere del Direttore o su proposta dello stesso, la partecipazione del personale ad iniziative formative e di aggiornamento professionale;
  5. formulare, sulla base della relazione annuale del Direttore,i  programmi pluriennali ed i piani annuali, individuando gli interventi da realizzare, i servizi da privilegiare e da sviluppare;

deliberare, sentito il parere del Direttore,l’eventuale accettazione di donazioni e lasciti. Per quanto concerne donazioni librarie e documentarie,l’intervento diretto dell’Amministrazione Comunale avviene in relazione a fondi cospicui ed omogenei;per donazioni e lasciti di minore interesse provvede il Direttore; concerne diretto fondi minore.

 

:: Indietro ::

 

Mibac                        regione_puglia                          brindisi_provgif                              comune_latiano                             palazzoimperiali                              aib                            servizio_civile