• Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
  • Biblioteca Civica G. De Nitto - Latiano
   
home Accesso all'informazione Il diritto del cittadino nell' accesso ai servizi

Chi è online

 28 visitatori online
Il diritto del cittadino nell' accesso ai servizi PDF Stampa E-mail

1 Istituzione e finalità del servizio

2 Patrimonio, e gestione bilancio

3 Amministrazione, personale e organizzazione del lavoro

4 Ordinamento interno

5 Servizio al pubblico

6 Il diritto del cittadino nell'accesso dei servizi

7 Disposizioni di carattere generale

Titolo 6

ART. 33
Principi ispiratori del servizio pubblico
L’erogazione dei servizi della Biblioteca Comunale deve essere ispirata ai “principi sull’erogazione dei servizi pubblici”indicati dal DPCX 27 gennaio 1994: eguaglianza, imparzialità, continuità , diritto di scelta partecipazione, efficienza e efficacia.

Il personale in servizio è tenuto a conformare il proprio comportamento e il proprio stile di lavoro a tali principi e a stabilire rapporti di collaborazione con gli utenti.

ART. 34
La carta dei servizi
Il direttore della biblioteca predispone”la carta dei servizi”, definendo standard generali e standard specifici di quantità e qualità dei servizi, indicando i tempi di esecuzione, nonché gli indici per la loro misurazione e valutazione. Gli standard vengono periodicamente aggiornati, sia per adeguarli alle esigenze degli utenti che alle condizioni organizzative delle strutture di servizio.
ART. 35
Informazione agli utenti
La biblioteca assicura la piena informazione agli utenti sui servizi predisposti e sulle loro modalità di utilizzazione.In particolare:
  • mette a disposizione del pubblico il presente Regolamento,la Relazione Programmatica e la Relazione Consuntiva;
  • predispone ,nella forma più efficace ed opportuna,una “GUIDA DEI SERVIZI”,con la quale sono spiegate ed illustrate le condizioni e le modalità di accesso ai servizi bibliotecari. Tempestivi avvisi informano inoltre di tutte le variazioni e novità intervenute successivamente.

Gli utenti devono sempre essere informati delle decisioni che li riguardano,comprese le motivazioni che le hanno prodotte,e conoscere le possibilità di reclamo e di ricorso.

ART. 36
Procedure di reclamo e suggerimenti dell’utente
In biblioteca sono previste procedure di reclamo circa la mancata applicazione dei principi sanciti nel presente regolamento e di ricorso dell’utente verso provvedimenti che lo riguardano. Il reclamo o il ricorso, formulati per iscritto, devono essere inviati al Direttore della Biblioteca e all’Amministrazione Comunale. Tutti gli utenti della biblioteca possono presentare suggerimenti e indicazioni per l’acquisizioni di libri,documenti e strumenti informativi non posseduti dalla biblioteca. A ogni ricorso, reclamo o suggerimento si è tenuti a dare una risposta motivata entro 30 giorni.
ART. 37
Forme di partecipazione degli utenti
Sono previste e favorite possibili forme di intervento e di partecipazione, singole o associate, all’attività della biblioteca.

In particolare le associazioni culturali della città, nonché le eventuali associazioni costituitesi fra gli utenti della biblioteca, sono chiamate a concorrere alla definizione degli obiettivi e delle attività e alla valutazione degli standard di qualità e di efficacia dei servizi della biblioteca, attraverso apposita consulta nominata dal Consiglio Comunale.

 

:: Indietro ::

 

 

Mibac                        regione_puglia                          brindisi_provgif                              comune_latiano                             palazzoimperiali                              aib                            servizio_civile